1 2 3
Business Photo
Studio Gabriele Mococci, esperto in Umbria di progettazione impianti,
Business Photo
consulenza ed esperienza al tuo servizio,
Precedente Successivo

Incentivi statali e agevolazioni

Per chi intende migliorare le prestazioni energetiche del proprio edificio od impianto produttivo ci sono agevolazioni, bonus fiscali e detrazioni che variano di anno in anno per cui il settore è un continuo “WORK IN PROGRESS”.

La Gazzetta Ufficiale n. 300 del 28 dicembre 2007 ha pubblicato la legge Finanziaria 2008 (Legge n. 244 del 24 dicembre 2007) che conferma la linea della precedente finanziaria per quanto riguarda tali incentivi ma introduce anche alcune modifiche in merito alle agevolazioni per le ristrutturazioni e la riqualificazione energetica degli edifici. L’art. 1, comma 20, infatti, proroga fino al 31 dicembre 2010 le agevolazioni previste dall’art. della Legge 27 dicembre 2006. In pratica sono prorogate per i prossimi tre anni le detrazioni Irpef del 36%, fino ad un massimo di 48.000 euro per unità immobiliare e l’Iva agevolata al 10% per le ristrutturazioni edilizie.

Nella legge viene poi introdotta una modifica all’art. 4 del Testo Unico dell’edilizia per cui, a decorrere dal 1° gennaio 2009, nel regolamento edilizio, deve essere assolutamente prevista, ai fini del rilascio del permesso di costruire, per gli edifici di nuova costruzione, l’installazione di impianti per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili.
In questo modo si garantisce una produzione energetica non inferiore a 1 kW per ciascuna unità abitativa che risulta quindi compatibile con la realizzabilità tecnica dell’intervento.

La legge prolunga fino al 31 dicembre 2010 anche le detrazioni irpef pari al 55% delle spese per interventi di riqualificazione energetica degli edifici (commi 344-347 della finanziaria 2007). In linea alle precedenti norme vigenti gli interventi riguardano l’isolamento di coperture, solai e pareti, la sostituzione di infissi e l’installazione di impianti solari per la produzione di acqua calda. La detrazione del 55%, inoltre, si applica ai costi per la sostituzione intera o parziale di impianti di climatizzazione invernale non a condensazione.

Novità del 2010 è invece la possibilità per il contribuente di scegliere in quante quote annuali ripartire la detrazione (per gli interventi realizzati dopo il 31/12/2007). Per gli interventi realizzati dopo il 31/12/2007 è stata introdotta un’importante semplificazione: l’attestato di certificazione energetica non è più necessario per la sostituzione di finestre comprensive di infissi (in singole unità immobiliari) e l’installazione di pannelli solari termici. Tutte le specifiche sono comunque consultabili sul sito della Gazzetta Ufficiale, dove è possibile reperire il testo integrale della Legge.

Per il 2011 è previsto il mantenimento dei bonus fiscali afferenti la riqualificazione energetica (detrazione del 55% di IRPEF) spalmati su 10 anni e non su 5 come previsto per chi termina i lavori (ed i pagamenti) entro il 31.12.2010.

Inoltre, chi vuole diventare Produttore di energia elettrica deve prima di tutto farsi riconoscere e qualificare l’Impianto di produzione di energia elettrica con apposita procedura dal GSE (Gestore del mercato elettrico) e può così farsi incentivare l’energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili scegliendo tra due modalità:

  • con il rilascio di certificati verdi (CV) a consuntivo o preventivo
  • con una tariffa onnicomprensiva

Lo Studio Mococci offre consulenza a chiunque intenda avvalersi di tali incentivi o detrazioni fiscali.
Contattateci per un parere o una consulenza, saremo felici di rispondervi !!!!

Incentivi

  • Altri incentivi
    Leggi e normative riguardo le agevolazioni economiche per la riqualificazione energetica